UNA TOSTISSIMA ATLANTE EUROBASKET ROMA CEDE SOLO NEL FINALE A VERONA

Settima gara della Serie A2 2021/22 per un’Atlante Eurobasket Roma impegnata sul campo di una delle migiori squadre non solo del Girone Rosso ma dell’intero torneo, la Tezenis Verona. Quella fra le due contendenti si dimostra una gara combattutissima, con l’equilibrio spezzato solo nelle ultime azioni a premiare la Tezenis Verona, per 78-72.

Sono i capitolini i primi ad andare a segno con Gage Davis, prima del break con cui replicano i veronesi: 7-2 per i padroni di casa dopo tre minuti di gara. I romani però mettono sul campo energia, facendosi sentire a rimbalzo e su lanciandosi tutti i palloni sporchi, impattando a metà della prima frazione. Poco dopo Lorenzo Penna subisce un colpo ed è costretto ad uscire: il play dei romani invece, Matteo Schina, sale a 7 punti personali timbrando a 2 minuti dalla prima sirena il vantaggio dei romani per 11-13. Fiammata dei padroni di casa in chiusura di quarto, che termina quindi sul 17-13.
In apertura di seconda frazione, la Tezenis Verona continua a trovare soluzioni nei pressi del canestro, con l’Atlante Eurobasket Roma che prova a impedire la fuga sebbene il vantaggio si attesti intorno alla doppia cifra: quando la supera, sul 33-21 a quattro minuti e mezzo dall’intervallo, è obbligatorio il timeout di coach Pilot. La replica dei suoi ragazzi arriva subito: Hill, Davis, Molinaro e Pepe piazzano un 9-0 di break in un minuto e mezzo che rimette l’Atlante Eurobasket Roma in partita, col punteggio a recitare 33-30 per la Tezenis Verona. Si accendono Candussi da una parte e Pepe dall’altra: diventano gli unici a raggiungere la doppia cifra (rispettivamente 15 e 10) per la propria squadra, facendosi trascinatori in un testa a testa che vede i due team andare a riposo sul 40-37 per i padroni di casa.
Pareggio nella prima azione della seconda metà gara e sorpasso nella seconda: con la tripla di Gage e l’appoggio di Pepe l’Atlante Eurobasket Roma si porta avanti 40-42. La contesa si accende, con il livello di fisicità che aumenta: le due squadre si rispondono colpo su colpo e a metà quarto, con due schiacciatone di Hill e Johnson che salgono in cattedra in questo periodo, il punteggio si attesta su 49-46 per i padroni di casa. Per attacchi che faticano sempre di più davanti a difese molto reattive, la tripla di Cicchetti rimette avanti i romani a un minuto e mezzo dal termine del terzo quarto (52-53), con Johnson che risponde subito dall’altra parte. Due liberi a segno per Pini per i padroni di casa, due per Simone Pepe per gli ospiti: la terza frazione si chiude sul 56-55 per la Tezenis Verona.
Un libero di Johnson e un jumper di Rosselli aprono il quarto conclusivo, in cui Verona si riporta a due possessi di vantaggio dopo due minuti (59-55). Dopo la sospensione di coach Pilot, un gioco da 4 punti di Simone Pepe rimette le due squadre in parità a quota 59, prima di altri 4 liberi di Guido Rosselli e Xavier Johnson, oltre all’appoggio di Udom e quello ancora di Johnson, per il 67-59 a tre minuti e mezzo dalla fine della partita. Kyndahl Hill ferma il break dei veronesi rimettendo punti sul tabellone per i capitolini, con i 4 liberi del 67-63 a due minuti e mezzo dalla sirena conclusiva; Baldasso con una tripla siderale riporta i romani a -1 un minuto dopo. I due liberi successivi di Udom e la tripla dall’angolo di Tommasini, a 20 secondi dalla fine, sembrano dare la spallata decisiva alla partita ma Simone Pepe piazza altri 4 punti, per il 74-72 a 18 secondi dalla fine. I due liberi di Anderson e la schiacciata di Udom spengono i sogni di rimonta per una volitiva Atlante Eurobasket Roma, che si arrende quindi solo nel finale dopo un’ottima prestazione per 78-72.

Così coach Pilot al termine del match: “Ovviamente nessuno é contento di non portarsi a casa i due punti, tuttavia sono globalmente contento della prestazione dei ragazzi rapportata al valore degli avversari. In una gara equilibrata decidono poi gli episodi e, ad esempio, le tre palle vaganti sfuggiteci all’ultimo che si sono tramutate in tre contropiede avversari sono i primi che mi vengono in mente fra quelli che, se andati diversamente, ci avrebbero permesso di capitalizzare i nostri sforzi. “.

 

Tezenis Verona – Atlante Eurobasket Roma 78-72

Tezenis Verona :
Tommasini 7, Adobah n.e., Johnson 23, Candussi 15, Nonkovic n.e., Rosselli 8, Pini 5, Anderson 4, Penna 2, Udom 14

All. Ramagli
Ass. All. Bonacina, Gallea

Atlante Eurobasket Roma :
Leonetti n.e., Hill 16, Fanti, Viglianisi 2, Molinaro 4, Baldasso 3, Cicchetti 5, Schina 9, Davis 11, Pepe 22

All. Pilot
Ass. All. Crosariol, Zanchi

 

Ufficio stampa Eurobasket Roma