logo_atlante-airfire-top-tondo

TRASFERTA AMARA A VERONA PER L’ATLANTE EUROBASKET ROMA

Seconda sconfitta nella fase a orologio per l’Atlante Eurobasket Roma

L’Atlante Eurobasket Roma non riesce a dare seguito al successo casalingo del match infrasettimanale, cadendo in casa di una lanciatissima Tezenis Verona alla sua undicesima vittoria consecutiva in campionato.

I capitolini ripropongono il quintetto schierato contro Milano, vista l’indisponibilità perdurante dei due punti di riferimento Gallinat e Bucarelli, composto da Romeo, Viglianisi, Stafferi, Olasewere e Magro; gli scaligeri entrano in campo con Caroti, Greene IV, Severini, Jones e Candussi.

Gara che inizia con la tripla di Greene IV e i due liberi di Candussi per Verona, mentre i romani rispondon con due appoggi di Olasewere e Romeo; Severini e Candussi con altri 5 punti piazzano il primo minibreak per i padroni di casa, che dopo quattro minuti di gioco sono sopra per 10-4 nel punteggio. Il match prosegue spedito, con le percentuali di tiro che non decollano; quando però un minuto dopo Candussi aggiunge altri due punti, arrivando ai 6 personali, coach Pilot ferma la fara con un timeout. Dopo altri 4 punti veronesi, Alexander Cicchetti a ritrovare il canestro per i romani, portando il punteggio sul 16-7 a tre minuti dalla fine del primo quarto; ma subito Janelidze ristabilisce il vantaggio oltre la doppia cifra per i padroni di casa, sul 19-7. Ribatte Jamal Olasewere con 4 punti consecutivi, ma altri 5 punti di Greene IV ricacciano indietro i romani, col primo quarto a chiudersi sul 24-11.

Il secondo quarto viene aperto da un jumper a segno di Romeo, con l’Atlante Eurobasket Roma che torna in campo combattiva su ogni pallone; altri 4 punti da parte dello stesso Romeo e di Fanti, e sul break di 6-0 è coach Ramagli a chiedere sospensione dopo due minuti di secondo quarto. Le difese salgono di colpi e non si riprende a segnare se non dopo due minuti, con due liberi di Cepic che assottigliano ulteriormente la distanza fra le due squadre a 5 punti di distanza. Caroti riporta Verona a segnare: tripla, a cui però replica subito Jamal Olasewere. Quando Severini, con un nuovo canestro da 3, riporta la Tezenis a +11, sul 32-21 a quattro minuti e mezzo dall’intervallo, nuovo timeout di coach Pilot. Al rientro in campo, quattro punti di seguito di Jones rispetto ad uno solo di Olasewere allargano la forbice fino al +14 per i padroni di casa; il canestro sembra stregato per gli ospiti, che vedono chiudersi il primo quarto sul 41-22 per la Tezenis Verona.

In apertura di terzo quarto, al canestro di Rosselli replica Jamal Olasewere con un gioco da tre punti; seguono altri 5 punti, con lo slalom di Bobby Jones, e la sospensione di coach Pilot dopo due minuti e mezzo di gioco, per provare a tirare su i suoi, arriva in automatico. Al rientro in campo, fallo antisportivo subito da Gabriele Romeo; segnati i due liberi, aggiunta una tripla di Kenneth Viglianisi, il tentativo di reazione romana è spento dalla tripla di Rosselli del 53-30. L’agonismo in campo rimane alto, ma il divario rimane sostanzialmente immutato; ogni volta che i romani provano a reagire, con Capitan Fanti sugli scudi, gli scaligeri trovano una replica alternando i marcatori, con Candussi principale spina nel fianco. La tripla di Tomassini sull’ultimo attacco veronese porta il punteggio di fine quarto sul 67-42.

Olasewere apre l’ultimo quarto andando a segno per i romani con un jumper, ma l’inerzia non gira. Il livello di fisicità della gara resta alto, con nessuna delle due squadre che vuole totalmente mollare la gara; ma lo scarto nel punteggio non cambia, con la Tezenis Verona a controllare e l’Atlante Eurobasket Roma ad alternare i ragazzi incaricati di trovare soluzioni offensive. Trovano spazio tutti gli effettivi delle due squadre ad eccezione di Pini, con la gara a chiudersi sul punteggio di 89-57 per i padroni di casa.

Alla chiusura del match, coach Pilot: “Con un roster incerottato e una gara che ci ha tolto molte energie come quella di mercoledi con Milano è difficilissimo fare bene contro una Verona così lanciata. Come a Treviglio abbiamo sbagliato tiri ben costruiti nella prima metà gara e li abbiamo pagati a livello di punteggio, col match poi successivamente indirizzato. Lavoreremo sull’aspetto mentale, consci di non dover cedere contro nessuno da quel punto di vista.“.

Il finale:

Tezenis Verona – Atlante Eurobasket Roma 89-57

Tezenis Verona: Beghini 2, Greene IV 13, Caroti 5, Colussa 4, Guglielmi 5, Tomassini 8, Candussi 17, Jones 14, Rosselli 5, Pini n.e., Severini 11, Janelidze 5
All. Ramagli
Ass. All. Comazzi, Dall’Ora

Atlante Eurobasket Roma: Olasewere 16, Cepic 4, Fanti 11, Viglianisi 7, Cicchetti 3, Bischetti, Magro , Staffieri, Antonaci, Romeo 12
All. Pilot
Ass. All. Crosariol, Zanchi

Ufficio stampa Eurobasket Roma

Inizia Chat
Hai bisogno di aiuto?
Ciao,
come possiamo aiutarti?