kjjgkgkj

SI FERMA A FERRARA UN’ATLANTE EUROBASKET ROMA DALLE DUE FACCE

Si chiude la striscia vincente dei romani con la sconfitta di Ferrara dopo una rimonta non completata

Primo match “televisivo” senza fortuna per l’Atlante Eurobasket Roma, che in quel di Ferrara vede interrompersi la striscia di successi consecutivi contro la Top Secret Ferrara.

Consueto quintetto base per l’Atlante Eurobasket Roma (priva degli acciaccati Antonaci e Viglianisi) con Romeo, Gallinat e Bucarelli trio di esterni e Cicchetti e Olasewere coppia di lunghi.
Ferrara, che rinuncia a Filoni (assente per problemi fisici), schiera Vencato, Panni, Hasbrouck, Pacher e Fantoni.

Dopo il minuto di silenzio per la scomparsa di Dado Lombardi, il match inizia con una buona partenza per i padroni di casa: è 8-2 nei primi due minuti e mezzo per Ferrara, con quattro diversi giocatori a segno per gli uomini di coach Leka e il solo Jamal Olasewere ad opporre resistenza per l’Atlante Eurobasket Roma. Grazie a una difesa aggressiva, il vantaggio si allarga fino al 15-6 che costringe coach Pilot al timeout dopo 4:15 di gioco.
Al ritorno in campo i romani sbloccano un attacco inceppato ma non riescono a limitare la fisicità di Fantoni e compagni, che continuano a trovare la via del canestro (mentre i capitolini con uno 0/6 non riescono a sbloccarsi dalla linea dei 3 punti), chiudendo il primo quarto sul 27-17.

Ad inizio secondo quarto Ferrara continua ad essere ispirata offensivamente, con Patrick Baldassarre come trascinatore; il canestro di Daniele Magro da sotto è l’unica nota lieta in un secondo parziale di 9-2 per i padroni di casa, che toccano il +18, massimo vantaggio, sul 37-19 a 5:49 dall’intervallo. Al primo sussulto romano, firmato ancora Jamal Olasewere, coach Leka chiama prontamente timeout. Altro piccolo parziale della Top Secret Ferrara: 4-1 ed è coach Pilot a chiamare timeout un minuto e mezzo dopo, col punteggio sul 41-22. I padroni di casa però continuano ad allargare la forbice, prima di essere interrotti dal primo canestro dal campo di Roberto Gallinat e dal contopiede in solitaria di Eugenio Fanti. Ancora, ad un minuto e mezzo dal termine, coach Leka prova a raffreddare gli entusiasmi romani con un timeout, senza riuscirci però del tutto: con un 10-2 complessivo, i ragazzi di coach Pilot riducono lo svantaggio, in un punteggio che a fine secondo quarto recita 48-32.

Con Capitan Fanti a suonare la carica, l’Atlante Eurobasket Roma rientra in campo con facce molto più convinte: un gioco da 3 punti dello stesso Fanti, attivissimo a rimbalzo d’attacco, e un altro canestro acrobatico di Gallinat riportano i romani sul -11, costringendo coach Leka al timeout dopo soli 1:50 dalla ripresa del gioco. Hasbrouck prova a risvegliare Ferrara, ma i capitolini continuano ad aumentare i giri in difesa e a rosicchiare punti ai padroni di casa, scendendo sotto la doppia cifra di svantaggio sul 55-47 a metà della terza frazione di gioco. Offensivamente lo stesso Hasbrouck e Olasewere sono i trascinatori delle due squadre; il primo permette ai padroni di casa di non affondare, il secondo agli ospiti di non scappare nuovamente nel punteggio. Baldassarre e Pacher da una parte, Bucarelli e Magro dall’altra danno manforte alle due bocche di fuoco: a fine terzo quarto, Ferrara è avanti per 66-56.

Primo canestro dell’ultimo quarto ad opera di Bucarelli, in un match in cui l’agonismo si alza sempre di più; un grande sforzo difensivo consente ai romani di restare attaccati al match, costruendo tanti tiri aperti che però non vengono sempre realizzati, così da non completare la spallata nei confronti dei padroni di casa. A metà dell’ultimo quarto, il punteggio recita 70-61, con una distanza in pratica immutata fra le due squadre. La maggiore energia romana comincia a farsi sentire: un minibreak di 4-0 consente ai ragazzi di coach Pilot di portarsi a -5 un minuto dopo, con coach Leka costretto a chiamare timeout a 3 minuti dal termine per arginare la rimonta capitolina.
Al rientro in campo, tripla ben costriuta dall’angolo ma sbagliata da Panni; inframezzati da un libero di Gallinat, arrivano comunque i 3 punti con un 2+1 di Pacher. Un layup di Fanti riporta a -5 l’Atlante Eurobasket Roma, prima dell’appoggio di Pacher del 75-68 per i padroni di casa a 55 secondi dal termine. Timeout di coach Pilot con successiva tripla di Gallinat, che poi commette fallo su Vencato che realizza un solo libero; sul timeout di Leka lo stesso Gallinat sbaglia una tripla, e anche se Ferrara sbaglia l’attacco successivo, l’appoggio di Bucarelli non basta. Sul successivo fallo speso dai romani per fermare il cronometro, sempre Vencato fa 2/2 ai liberi, coi successivi poi realizzati da Hasbouck: la rimonta dell’Atlante Eurobasket Roma non si completa e Ferrara esce vincitrice per 80-73.

Al termine del match l’analisi di coach Damiano Pilot: “Non possiamo non parlare del nostro approccio, non certo positivo, al match; allo stesso modo non possiamo non citare il carattere mostrato durante la rimonta, data da una reazione importante nonostante le deficitarie percentuali al tiro. Torneremo in palestra consci di dover lavorare su questo aspetto, con un’altra gara difficile in vista fra soli 3 giorni”.

Il finale:

Top Secret Ferrara – Atlante Eurobasket Roma 80-73

Top Secret Ferrara: Pacher 17, Vencato 9, Petrolati n.e., Fantoni 12, Dellosto 7, Baldassarre 13, Ugolini, Galliera n.e., Zampini 2, Panni, Manfrini n.e., Hasbrouck 20
All. Leka
Ass. All. Carretto, Maione

Atlante Eurobasket Roma: Olasewere 15, Ludovici n.e., Gallinat 17, Cepic, Fanti 9, Cicchetti 10, Bischetti n.e., Magro 6, Staffieri, Romeo, Bucarelli 16
All. Pilot
Ass. All. Crosariol, Zanchi


Ufficio stampa Eurobasket Roma

Inizia Chat
Hai bisogno di aiuto?
Ciao,
come possiamo aiutarti?