logo_atlante-airfire-top-tondo

PRIMO SUCCESSO NELLA SECONDA FASE PER L’ATLANTE EUROBASKET ROMA

Superata al PalAvenali l’Urania Milano per la prima vittoria nel girone giallo dei romani

Con le assenze di due uomini chiave come Gallinat e Bucarelli e un risultato negativo alle spalle, le premesse non erano di certo buone per l’Atlante Eurobasket Roma: ma la risposta dei capitolini alle difficoltà è stata superlativa, con un netto successo colto nell’esordio casalingo nella seconda fase di campionato contro l’Urania Milano.

I romani giocoforza schierano l’inedito quintetto composto da Romeo, Viglianisi, Stafferi, Olasewere e Magro. I meneghini rispondono con Bossi, Montano, Raivio, Langston e Benevelli.

Partono forte Montano da una parte e Olasewere dall’altra; sono loro a realizzare i primi 9 punti della gara, con l’Atlante Eurobasket Roma a cogliere il primo vantaggio per 6-5 grazie a un contropiede solitario di Romeo dopo 3 minuti di gioco. Dall’altra parte sale di colpi Raivio, con 5 punti consecutivi, a cui l’Atlante Eurobasket Roma risponde di squadra, cercando soluzioni da 2 punti mentre Milano bilancia maggiormente i suoi tiri. Jamal Olasewere però fa la voce grossa: dopo cinque minuti sale a quota 6, costringendo coach Villa al timeout sul 12-10 per i locali. Olasewere ci aggiunge un libero, Magro (perno della difesa a zona schierata da coach Pilot) un appoggio da sotto: è massimo vantaggio per i romani, sul +5. Milano comincia a rosicchare punti, ma Daniele Magro continua ad essere una presenza sotto i tabelloni: chiude la prima frazione con 6 punti e 3 rimbalzi, e contribuisce ad allargare il vantaggio capitolino, che tocca il +9 a fine primo quarto con il gioco da 3 punti del giovanissimo Federico Bischetti.

Si torna in campo nella seconda frazione sul 25-16; Milano prova a riavvicinarsi, ma trova un ispirato Alexander Cicchetti, che segna 8 punti con 4/4 dal campo in 3 minuti e mezzo. Sommando una tripla di Staffieri, l’Atlante Eurobasket Roma vola a +12, sul 36-24 con conseguente timeout di coach Villa a 6 minuti e mezzo dall’intervallo. Al rientro sul parquet i romani allungano la propria difesa, pressando a tutto campo l’Urania; sale l’agonismo e i meneghini riescono a piazzare un parziale di 6-0 con due triple di Bossi. Arriva quindi la sospensione per coach Pilot, sul 36-31 a 4 minuti e mezzo dal rientro negli spogliatoi. Romeo e Magro tengono a distanza gli ospiti, guidati da Piunti e dal solito Bossi; l’Atlante Eurobasket Roma comunque tiene botta, e con un Olasewere che raggiunge la doppia cifra di punti, terminando con 13 la prima metà gara, mantiene un buon bottino di 8 punti di vantaggio, chiudendo il secondo quarto avanti per 44-36.

Al rientro in campo, i romani sono prontissimi: 7-0 di parziale, con la tripla di Romeo e le zampate mancine di Olasewere e Fanti. Non può che arrivare il timeout dopo un minuto e mezzo da parte di coach Villa, col punteggio a recitare 51-36 per l’Atlante Eurobasket Roma. L’Urania prova a risalire la china, ma Capitan Eugenio Fanti non ha concluso il suo show: due triple consecutive spingono avanti i romani, sul +17, galvanizzando tutta la squadra che continua a punire la difesa meneghina risultando più reattiva in difesa quanto a rimbalzo d’attacco. A metà quarto il vantaggio di casa tocca il +21, sul 64-43 e coach Villa chiede nuovamente una sospensione. Arriva il break ospite: 9-0 in un minuto e mezzo, e stavolta è coach Pilot a fermare la gara con un timeout. I romani escono al meglio: appoggio di Olasewere, tripla di Romeo (che arriva così a quota 12) e il vantaggio si riallarga, prima del gioco da 3 punti di Langston del 69-56. Ad una schiacciatona di Cicchetti rispondono ancora Langston e Montano, ma un libero di Kenneth Viglianisi consente all’Atlante Eurobasket Roma di chiudere ancora avanti in doppia cifra, per 72-60.

Inaugura l’ultimo quarto una tripla di Cepic; nonostante Milano cerchi di riavvicinarsi nel punteggio, non riesce a colpire dall’arco dei tre punti, mentre dall’altra parte Fanti e Cicchetti si fanno sentire su ogni pallone vagante. A metà quarto, quindi, lo scarto rimane sostanzialmente immutato, sul 81-67, con Olasewere e Langston che guidano i rispettivi attacchi. Altro strappo firmato da Capitan Fanti: iniziativa individuale e rimbalzo d’attacco, per allargare il vantaggio fino al +16 del 83-67 a quattro minuti dalla fine del match. Coach Villa prova a caricare i suoi con un altro timeout; la tripla di Bossi rappresenta l’ultimo sussulto di Milano, prima della schiacciata di Magro che riporta avanti i romani sul 85-70 e la tripla di Romeo che chiude di fatto i giochi a favore dell’Atlante Eurobasket Roma.

A fine gara, soddisfatto coach Pilot: “Sono sempre stato orgoglioso dei miei ragazzi, ma in questa occasione lo sono ancora di più. Abbiamo fronteggiato le assenze con un meraviglioso spirito di squadra. Per tutta la stagione non abbiamo inanellato due prestazioni negative consecutive, e non è accaduto neanche questa volta: dopo la gara Treviglio la nostra risposta è stata eccellente“.

Il finale:

Atlante Eurobasket Roma – Urania Basket Milano 93-79

Atlante Eurobasket Roma: Olasewere 26, Cepic 3, Fanti 10, Viglianisi 4, Cicchetti 12, Bischetti 3, Magro 13, Staffieri 5, Antonaci, Romeo 17
All. Pilot
Ass. All. Crosariol, Zanchi

Urania Basket Milano: Pesenato 2, Raivio 15, Bossi 20, Montano 10, Piunti 10, Benevelli, Franco, Raspino 2, Langston 20, Chiapparini n.e.
All. Villa
Ass. All. Riva, Merani

Ufficio stampa Eurobasket Roma

Inizia Chat
Hai bisogno di aiuto?
Ciao,
come possiamo aiutarti?