logo_atlante-airfire-top-tondo

CADE SOLO NEL FINALE A FORLI’ UN’ATLANTE EUROBASKET ROMA MAI DOMA

In casa della capolista del girone rosso, in una gara dai due volti la compagine romana è sconfitta solo nella volata finale

Ci si aspettava un bel match fra prima e quarta in classifica del girone rosso: chi ha assistito alla gara non è rimasto deluso, con le due compagini a darsi battaglia in un finale pirotecnico che ha visto l’Atlante Eurobasket Roma sconfitta solo nelle ultimissime battute.

L’Unieuro Forlì schiera Rodriguez, Bolpin, Roderick, Natali e Landi in quintetto base; l’Atlante Eurobasket Roma controbatte con Romeo, Gallinat, Bucarelli, Cicchetti e Olasewere.

Le due squadre partono affrontandosi a viso aperto: si rispondono a tono da una parte Natali e Rush, dall’altra Gallinat e Olasewere, in un match che resta sul filo dell’equilibrio nelle prime battute. Pian piano però è Jamal Olasewere ad emergere: dopo 6 minuti e mezzo di gioco, sul suo gioco da 3 punti (successivamente non realizzato completamente, con il libero non convertito), coach Dell’Agnello ferma la gara con un timeout in cerca di contromisure per limitarlo.
Al rientro in campo, Forlì piazza un break di 4-0, prima che sia ancora Olasewere ad andare a segno per l’Atlante Eurobasket Roma; il suo secondo fallo costringe però coach Pilot a richiamarlo in panchina, con uno score personale di 13 punti nella sola prima frazione. L’Unieuro Forlì ne approfitta per consolidare il vantaggio, pur non riuscendo a scappare: i padroni di casa chiudono avanti la prima frazione, ma sopra nel punteggio per soli due punti, sul 22-20.

Si riprende con Daniele Magro, l’altro riferimento dei capitolini sotto i tabelloni, sugli scudi: è lui a mettere a segno il gioco da 3 punti che ad inizio secondo quarto dà nuovamente il vantaggio ai romani. Anche per Forlì sale in cattedra un lungo: Aristide Landi realizza 8 punti di seguito per i suoi, intervallati dal canestro di Janko Cepic, col punteggio sul 30-25 dopo due minuti dall’inizio della seconda frazione. Il ferro risucchia la tripla di Erik Rush per il massimo vantaggio dei padroni di casa, il +6 del 33-27, e dopo un altro viaggio in lunetta di Magro, una nuova tripla di Landi porta coach Pilot a chiamare timeout, sul -7 a sei minuti e mezzo dal riposo di metà partita. Al rientro in campo si sblocca Roderick, fino a quel momento a secco, colpendo anche lui da dietro l’arco; gli risponde Alexander Cicchetti con un tap-in su ribalzo offensivo, fondamentale in cui l’Atlante Eurobasket Roma si fa sentire, col punteggio sul 39-31 per i padroni di casa. Una superba schiacciata di Roberto Gallinat rinvigorisce l’Atlante Eurobasket Roma: 4 punti di Cicchetti e sul 41-37 è coach Dell’Agnello a chiamare sospensione. Terrence Roderick raccoglie la sfida fra due delle principali bocche di fuoco dell’intero campionato: segna due triple in un amen e, sul vantaggio dei padroni di casa salito a +10 sul 47-37, arriva nuovamente un timeout per i capitolini a due minuti dal riposo. Roderick però è scatenato: timbra altri 5 punti personali per salire a quota 11 e chiudere la seconda frazione sul 52-37 per Forlì.

Il primo canestro alla ripresa del gioco è un’altra schiacciata di Gallinat, ma dall’altra parte Rush spinge i suoi a mantenere il vantaggio fino a metà frazione. E’ Jamal Olasewere a riprendere dove aveva lasciato, firmando il -13 dopo 4:30 della terza frazione. Coach Dell’Agnello non vuole permettere ai romani di riprendere vigore e ferma la gara con un timeout, con Nicola Natali che segna i due liberi del 60-45 al rientro in campo. Per un contatto di troppo, arriva il doppio fallo antisportivo per Landi e Gallinat: sulla conseguente rimessa romana, ancora Olasewere appoggia da sotto e prima che tiri altri due liberi (che poi segnerà), Forlì chiama ancora timeout sul 60-47. Ma l’Atlante Eurobasket Roma ha preso in mano l’inerzia del gioco: con le iniziative di Lorenzo Bucarelli finalizza un parziale di 4-12 per gli ospiti, che si riavvicinano sensibilmente nel punteggio fissato sul 64-59 a fine terzo quarto.

Inizia l’ultimo quarto coi romani che, in scia, hanno maggiore energia degli avversari (che vedono le proprie rotazioni accorciate a causa dell’infortunio subito da Giachetti): una tripla di Valerio Staffieri e un layup di Fanti dopo il solito pallone rubato completano il recupero sul 64-64. Ancora Landi e Roderick battono un colpo per Forlì, che si riporta a +4 ma ancora non riesce a limitare lo scatenato Jamal Olasewere: il match sale di colpi e a 6 minuti dal termine il tabellone recita 70-67 per i padroni di casa. I quali trovano 5 punti consecutivi di Erik Rush, intervallati dal canestro di Bucarelli. Il +6 forlivese dura poco: prima i muscoli di Olasewere, poi una nuova tripla di Staffieri e un altro appoggio di Capitan Fanti permettono il soprasso sul 78-77 ai romani, con la schiacciata di Rush a riportare avanti Forlì sul 79-78. Due liberi dello stesso Rush, con il solito Jamal a controbattere da sotto, tengono le squadre vicine, prima dell’appoggio di Davide Bruttini che a 26 secondi dalla fine della gara porta a +3 i padroni di casa. Timeout di coach Pilot per organizzare l’attacco, ma prima che il pallone sulla rimessa sia in gioco Landi commette fallo antisportivo: Roberto Gallinat segna un solo libero e neanche Olasewere sull’attacco successivo riesce ad agganciare Forlì. Sulla rimessa viene commesso subito fallo: a Roderick non trema la mano e fa 2/2, che diventa 4/4 dopo l’ultima possibilità romana per il pareggio non finalizzata dai tre tiri liberi concessi nel mezzo a Lorenzo Bucarelli. Con l’errore del toscano al personale secondo, si chiude virtualmente la gara: una partita che vede l’Atlante Eurobasket Roma uscire dall’Unieuro Arena, nonostante il risultato negativo, a testa altissima.

Su questa lunghezza d’onda Coach Pilot al termine del match: “C’è ovviamente rammarico per la sconfitta, arrivata poi con errori nel finale da parte di ragazzi solitamente freddi. I quali però sono stati protagonisti dello sforzo per recuperare ad una squadra di livello l’intero svantaggio, mostrando ancora una volta grande disponibilità e unione. Usciamo dal campo senza i due punti, ma con ancora più consapevolezza delle nostre possibilità di giocarcela contro qualsiasi avversario in questo campionato“.

Il finale:

Unieuro Forlì – Atlante Eurobasket Roma 87-83

Unieuro Forlì: Giachetti, Bruttini 13, Natali 9, Roderick 21, Rodriguez 8, Rush 16, Bolpin, Landi 20, Ndour n.e., Campori, Dilas, Zambianchi
All. Dell’Agnello
Ass. All. Nanni, Quaglia

Atlante Eurobasket Roma: Olasewere 29, Gallinat 13, Cepic 2, Fanti 6, Viglianisi, Cicchetti 8, Magro 7, Staffieri 6, Romeo 3, Bucarelli 9
All. Pilot
Ass. All. Crosariol, Zanchi

Ufficio stampa Eurobasket Roma

Inizia Chat
Hai bisogno di aiuto?
Ciao,
come possiamo aiutarti?