logo_atlante-airfire-top-tondo

ATLANTE EUROBASKET ROMA SCONFITTA ALL’ULTIMO RESPIRO DALLA LUX CHIETI

In una partita con pochi spunti di classifica, l’Atlante Eurobasket Roma chiude la prima fase perdendo nel finale

Chisura amara di una soddisfacente prima fase di campionato per l’Atlante Eurobasket Roma: in una gara poco influente per la classifica dei romani, cede il passo alla Lux Chieti in un match dal finale vibrante.

Al via, i capitolini (a ranghi ridotti per le assenze di Roberto Gallinat e Kenneth Viglianisi) entrano in campo con un quintetto “alto”, composto da Romeo, Bucarelli, Cicchetti, Olasewere e Magro. La risposta dei teatini, in campo dopo il lungo stop dovuto all’impatto sulla squadra del Covid-19, è affidata a Sodero, Williams, Graziani, Sorokas e Bozzetto.

Gli ospiti partono a zona, ma l’Atlante Eurobasket Roma è pronta: parte con un 5-0 tutto firmato da Daniele Magro. Lo interrompe Sorokas, ma Olasewere risponde subito e dall’altra parte la replica arriva da Williams: le due squadre si scambiano canestri in serie, prima dell’inchiodata di Alexander Cicchetti che dopo 3 minuti di gioco fissa il punteggio sul 11-4, con conseguente sospensione chiamata dalla Lux Chieti. La musica non cambia; l’Atlante Eurobasket Roma continua a mettere energia sul parquet, trovando buone contromisure alla difesa avversaria e allargando la forbice di vantaggio, a in doppia cifra sul 20-9 a 3 minuti e mezzo dal termine della prima frazione. Dopo 5 punti consecutivi degli ospiti, arriva il pronto timeout di coach Pilot. Entrambe le squadre cominciano a dar fondo alle proprie panchine, col ritmo che resta alto e i capitolini che tengono un cuscinetto di vantaggio: a fine primo quarto il tabellone recita 23-16 per i padroni di casa, che con un 10/14 da 2 punti dimostrano di trovare ottime soluzioni nei pressi del pitturato.

La seconda frazione si apre con un jumper di Cepic, seguito dall’inchiodata di Ihedioha; replica però il classe 2002 Federico Bischetti, ai primi punti su azione in carriera in Serie A2. Con una danza sul perno e una tripla, che gli valgono 5 punti consecutivi, Capitan Fanti prova a lanciare la fuga dei capitolini, sul 34-22 a sei minuti e mezzo dall’intervallo; tuttavia arrivano due triple consecutive della Lux Chieti, con una seconda sospensione chiamata da coach Pilot che non vuole permettere agli avversari di prendere in mano l’inerzia del gioco. Arrivano subito 4 punti consecutivi di Janko Cepic, altra riprova del vantaggio costante preso sotto canestro; obbligato il timeout di coach Maffezzoli. Rientra in campo, dopo l’infortunio, anche Andrea Antonaci, mentre i teatini restano in scia, con Sorokas che riavvicina fino al -1 a due minuti e mezzo dall’intervallo. L’ultimo break del quarto è però dell’Atlante Eurobasket Roma: 6-2 con 5 punti di Gabriele Romeo, compreso il canestro a fil di sirena, che mandano le due squadre negli spogliatoi sul 48-43 per i capitolini.

L’Atlante Eurobasket Roma nel terzo quarto riparte a spron battuto, ma la Lux Chieti non molla: i contatti aumentano mentre le due squadre restano vicine, con Olasewere e Bucarelli da una parte e Sodero e Bozzetto dall’altra a scambiarsi canestri nei primi due minuti. Quando poi, nel minuto successivo, sul 56-47 l’Atlante Eurobasket Roma riprova la fuga, sospinta da Magro e Olasewere, coach Maffezzoli ferma la gara con un timeout. I teatini trovano 6 liberi con Sorokas e Meluzzi, con Daniele Magro che esce dal campo con quattro falli a carico; è però un jumper di Olasewere, primo in doppia cifra dell’Atlante Eurobasket Roma, a stopparne la risalita. Un pallone rubato, con successivo layup trasformato da Capitan Fanti, riportano i romani sul +7 a 4 minuti dalla fine del quarto; altri 4 punti di Sorokas riavvicinano Chieti sul 62-59, prima della risposta di Lorenzo Bucarelli sempre dalla lunetta. La tripla però di Williams del -1 a due minuti e mezzo dalla fine della terza frazione porta coach Pilot a chiedere timeout. A Fanti risponde Ihedioha, a Bucarelli risponde Williams: la gara si accende, coi due liberi di Bucarelli a fissare sul 70-68 per i padroni di casa il punteggio a fine terzo quarto.

Quattro punti consecutivi di Bozzetto danno il primo vantaggio della gara agli ospiti in apertura dell’ultima frazione; il pareggio a quota 72 arriva subito con un’inchiodata di Jamal Olasewere, appena tornato in campo. Tre triple consecutive fanno cambiare consecutivamente le squadre in vantaggio: Fanti, Sodero e Romeo conducono il proprio team avanti, con un gioco da tre punti non convertito completamente di Sorokas a fissare il punteggio sul 78-79 a 6 minuti dalla fine del match. Tre punti ciascuno per Cicchetti e Graziani: a 5 minuti dalla fine, le due squadre sono separate da un solo punto. Ihedioha porta i teatini sul +3, prima del gioco da 3 punti con schiacciatone annesso di Jamal Olasewere che riporta in parità i romani, in vantaggio poi con due liberi di Romeo prima della tripla di Williams. Ancora Olasewere dalla lunetta però pareggia il conto, a quota 87 a due minuti e mezzo dal termine della gara. Williams è caldissimo e riporta in vantaggio i suoi, con la replica affidata a Bucarelli; è poi Meluzzi a dare nuovamente il vantaggio a Chieti, sul 89-91 a un minuto dal termine del match. Magro pareggia con due liberi, ma Bozzetto segna la tripla del +3 a 37 secondi dal termine. E’ il vantaggio che si rivela decisivo; lo scatenato Sorokas e Williams ci aggiungono quattro liberi sul fallo sistematico dei capitolini, vanificando la tripla di Lorenzo Bucarelli nel mezzo, con la gara a chiudersi sul 97-98 per gli ospiti.

A fine gara, coach Pilot commenta la gara e traccia un bilancio dell’intera prima fase: “La pallacanestro si dimostra ancora una volta uno sport imprevedibile: Chieti veniva da un lungo stop eppure è riuscita ad essere molto brillante nel finale, a differenza di altre squadre che hanno vissuto situazioni simili. Siamo comunque stati bravi ad arrivare a quest’ultima gara senza che essa avesse implicazioni particolari di classifica: una classifica che premia gli sforzi dei ragazzi nell’arco di tutta l’ottima prima fase giocata. Ora ricaricheremo le pile in attesa di tornare in campo“.

Il finale:

Atlante Eurobasket Roma – Lux Chieti Basket 1974 97-98

Atlante Eurobasket Roma: Olasewere 19, Ludovici n.e., Cepic 8, Fanti 11, Cicchetti 11, Bischetti 2, Magro 11, Staffieri 4, Antonaci, Romeo 10, Bucarelli 21
All. Pilot
Ass. All. Crosariol, Zanchi

Lux Chieti Basket 1974: Williams 18, Bozzetto 12, Meluzzi 15, Sorokas 21, Santiangeli, Graziani 6, Mitt, Sodero 11, Ihedioha 15, Bartolucci n.e.
All. Maffezzoli
Ass. All. Perrucci, Di Paolo

Ufficio stampa Eurobasket Roma

Inizia Chat
Hai bisogno di aiuto?
Ciao,
come possiamo aiutarti?