top_header_4-sponsor

UN’ATLANTE EUROBASKET ROMA AI MINIMI TERMINI CHIUDE CON TANTO ORGOGLIO I SUOI IMPEGNI CASALINGHI STAGIONALI

Ultimo impegno casalingo per quanto riguarda la fase a orologio per l’Atlante Eurobasket Roma, opposta alla Edilnol Biella; dopo aver matematicamente conquistato la salvezza evitando i playout i romani vengono esclusi aritmeticamente anche dai playoff. I capitolini, che oltre a Cicchetti, Santini e Fanti all’ulltimo momento devono rinunciare anche a Ulaneo per infortunio, perdono durante la gara per problemi fisici anche Baldasso e Pepe ma stoicamente cedono solo nel finale.

Parte subito forte la squadra romana, con la tripla di Baldasso e l’appoggio di Carroll per il 5-0 di parziale nel primo minuto di gioco, che diventa 7-2 due minuti dopo. Il timeout ospite non ferma la furia offensiva capitolina, che con una gran schiacciata dopo il recupero difensivo di Hill e un libero di Pepe a metà quarto raggiunge un vantaggio in doppia cifra, sul 14-4. Con Hasbrouck, aiutato da Davis e Pollone i piemontesi si riavvicnano, approfittando delle rotazioni ridottissime di coach Pilot, grazie ad un controparziale che porta il risultato sul 18-14 a due minuti e mezzo dalla fine della prima frazione; quando Pollone firma il -2, ancora Pepe dalla lunetta rimette più di un possesso fra le due squadre prima che il 2/2 di Bertetti ai liberi non fissi il risultato sul 20-18 al termine del quarto.

Alla ripresa del gioco Biella con uno 0-7 di parziale si porta avanti per 20-25, prima che sia il giovane Quarta a interrompere la striscia di punti consecutivi ospite; tuttavia, con l’appoggio di Davis da sotto, sul 24-29 a sei minuti e mezzo dall’intervallo arriva il timeout dei locali. La coppia Davis + Hasbrouck (32 punti sommati per i due nella prima metà gara) continua però a trovare il canestro, facendo volare i piemontesi fino al +12 (25-37 a metà quarto) prima della replica dell’ex Carroll e del libero di Baldasso; tuttavia, ancora Davis riporta lo scarto in doppia cifra (29-39) a poco più di tre minuti dall’intervallo. Gli ospiti fanno valere i vantaggi di energie e la stazza sotto canestro, continuando ad andare a segno e raggiungendo quota 48 punti nella prima metà gara; l’Atlante Eurobasket Roma con la tripla sulla sirena di Simone Pepe arriva a 37.

Al rientro dagli spogliatoi non c’è Baldasso, dopo uno scontro fortuito testa a testa nel finire del secondo quarto con Hill e a inizio terzo si ferma Pepe per un ennesimo infortunio nelle fila capitoline; la squadra romana è ai minimi termini e Biella ne approfitta per mantenere il suo cuscinetto di vantaggio in doppia cifra, che si attesta sui 12 punti (43-55) a metà terzo quarto, trovando soluzioni principalmente vicino canestro. L’Atlante Eurobasket Roma alterna più under (con l’esordio assoluto in Serie A2 del classe 2005 Mattia Sardo) al fianco dei pochi senior rimasti disponibili ma non si perde d’animo: con due triple consecutive di Hill e Carroll ritorna a -9, 52-61, a due minuti e mezzo dalla chiusura della terza frazione. Aggingendo i due liberi di Schina da una parte e i canestri di Bianchi e Morgillo dall’altra, il terzo quarto si chiude sul 54-65 ospite.

A segno a inizio quarta frazione va per prima Biella, con la tripla di Bertetti del +14 ospite; l’Atlante Eurobasket Roma comunque combatte per evitare che i piemontesi scappino via subito nell’ultima frazione, con Schina e Carroll che anzi continuano a mettere energia per restare vicini nel punteggio. Sul -11 si accende un piccolo parapiglia in campo, dopo la reazione di Morgillo dopo un contatto con lo stesso Schina; in conseguenza, viene espulso Davis per gli ospiti. I romani prendono un’ulteriore spinta: l’ex Carroll sale in cattedra e segna 4 punti consecutivi, che sommati ai liberi di Viglianisi riportano i romani vicini, sul -5 (68-73) a cinque minuti dalla sirena finale. Una serie di errori da sotto, in un’altra fase confusa di gioco, negano ai capitolini il riavvicinamento fino al -4 a tre minuti e mezzo dalla fine della gara; dall’altra parte invece Biella con un libero di Hasbrouck si porta sul +7 (70-77). Gara non ancora finita: libero di Hill e tripla pesantissima di Schina per il 74-77 a 174 secondi dal termine. Sempre Hasbrouck rimette 5 punti di distanza fra le squadre, che diventano 7 dopo i tentativi a vuoto di recupero capitolino e il pressing degli ultimi secondi battuto. A 28 secondi dal termine dentro tutti gli under disponibili per l’Atlante Eurobasket Roma, per la meritata standing ovation per i ragazzi che hanno lottato fino all’ultimo, nonostante le defezioni, chiudendo sconfitti solo nel finale per 74-83.

Così coach Pilot al termine del match con l’Edilnol Biella: “In un altro match dove abbiamo sommato infortuni su infortuni, a riprova della grande sfortuna di questa stagione (essendo quasi tutti di natura traumatica e casuali), abbiamo confermato anche in questo match il nostro tratto distintivo, quello caratteriale, con un gruppo che non molla mai. In quella che si è rivelata essere l’ultima gara casalinga inoltre mi preme fare un applauso al pubblico di Guidonia Montecelio, che si è affezionato in breve sostenendoci con costanza e calore.”.

 

Atlante Eurobasket Roma – Edilnol Biella 74-83

Atlante Eurobasket Roma :
Pavone, Di Camillo, Quarta 2, Sardo M., Hill 16, Viglianisi 7, Baldasso 6, Schina 13, Carroll 19, Pepe 11

All. Pilot
Ass.All. Crosariol, Zanchi U.

Edilnol Biella :
Infante, Bertetti 13, Hasbrouck 26, Bianchi 5, Pollone 7, Soviero, Davis 21, Morgillo 9, Vincini, Porfilio 2

All. Zanchi A.
Ass.All. Niccolai

Ufficio stampa Eurobasket Roma