Leonis ko, Legnano vince una sfida comandata per 40′

FCL Contract Legnano – Leonis Roma 99-85 (28-17, 18-23, 28-19, 25-26)
FCL Contract Legnano: Nikolas thomas Raivio 22 (8/11, 2/4), Alessandro Zanelli 18 (2/3, 4/5), Daniele Toscano 17 (3/6, 2/3), Rei Pullazi 13 (4/7, 1/6), Matteo Martini 11 (2/6, 2/5), William ralph jr. Mosley 10 (3/5, 0/0), Simone Tomasini 8 (3/4, 0/0), Luca Gazineo 0 (0/1, 0/0), Edoardo Roveda 0 (0/0, 0/0), Paolo Tosi 0 (0/0, 0/0), Francesco Biraghi 0 (0/0, 0/0), Federico Maiocco 0 (0/0, 0/0). All. Ferrari
Tiri liberi: 16 / 20 – Rimbalzi: 42 11 + 31 (William ralph jr. Mosley 15) – Assist: 19 (Alessandro Zanelli 8)
Leonis Roma: Deshawn Sims 32 (7/11, 5/11), Michael brandon Deloach 16 (6/7, 0/3), Alessandro Piazza 13 (3/4, 1/1), Simone Pierich 12 (2/2, 1/2), David Brkic 5 (2/3, 0/4), Giulio Casale 3 (0/0, 1/2), Luca Cesana2 (1/2, 0/3), Eugenio Fanti 2 (1/3, 0/0), Daniele Bonessio 0 (0/1, 0/0), Marco Venuto 0 (0/2, 0/4). All. Turchetto, Ass. Di Chiara e Pasquinelli
Tiri liberi: 17 / 19 – Rimbalzi: 21 5 + 16 (Luca Cesana 5) – Assist: 20 (Alessandro Piazza 9)

FCL Contract Legnano – Leonis Roma 99-85 (28-17, 18-23, 28-19, 25-26)

 

FCL Contract Legnano: Nikolas Thomas Raivio 22 (8/11, 2/4), Alessandro Zanelli 18 (2/3, 4/5), Daniele Toscano 17 (3/6, 2/3), Rei Pullazi 13 (4/7, 1/6), Matteo Martini 11 (2/6, 2/5), William Ralph jr. Mosley 10 (3/5, 0/0), Simone Tomasini 8 (3/4, 0/0), Luca Gazineo 0 (0/1, 0/0), Edoardo Roveda 0 (0/0, 0/0), Paolo Tosi 0 (0/0, 0/0), Francesco Biraghi 0 (0/0, 0/0), Federico Maiocco 0 (0/0, 0/0). All. Ferrari

 

Tiri liberi: 16 / 20 – Rimbalzi: 42 11 + 31 (William Ralph jr. Mosley 15) – Assist: 19 (Alessandro Zanelli 8)

 

Leonis Roma: Deshawn Sims 32 (7/11, 5/11), Michael Brandon Deloach 16 (6/7, 0/3), Alessandro Piazza 13 (3/4, 1/1), Simone Pierich 12 (2/2, 1/2), David Brkic 5 (2/3, 0/4), Giulio Casale 3 (0/0, 1/2), Luca Cesana2 (1/2, 0/3), Eugenio Fanti 2 (1/3, 0/0), Daniele Bonessio 0 (0/1, 0/0), Marco Venuto 0 (0/2, 0/4). All. Turchetto, Ass. Di Chiara e Pasquinelli

Tiri liberi: 17 / 19 – Rimbalzi: 21 5 + 16 (Luca Cesana 5) – Assist: 20 (Alessandro Piazza 9)

 Nulla da fare per la Leonis, che torna a mani vuote anche dalla seconda sfida consecutiva in terra lombarda. I novantanove punti subiti – mai così tanti nel corso della stagione – sono oggettivamente troppi per pensare di uscire  con la vittoria dal PalaBorsani, casa di una Legnano al comando delle operazioni per tutti e quaranta i minuti della contesa, nonostante l’assenza di capitan Maiocco. Eppure la sfida ha vissuto andamenti diversi nel corso del suo sviluppo, con Piazza e compagni usciti decisamente meglio dagli spogliatoi dopo l’intervallo, arrivando a tirare anche per il -1, prima del nuovo break, stavolta decisivo, dei padroni di casa. Parte meglio la FCL nel primo quarto, anche perché gli ospiti impiegano quattro minuti (7-2) per trovare con Sims il primo di tre canestri consecutivi, con un vantaggio che tocca subito la doppia cifra – quattro punti in fila di un ottimo Toscano siglano il 20-8 –e si dilata fino al +13 (28-15) con un libero di Mosley, prima del 2/2 in chiusura di Deloach sempre dalla lunetta.

Brkic e Sims, senza dare grossi punti di riferimento dentro l’area, riavvicinano Roma in apertura di secondo parziale (30-24 al 12’), ma la reazione biancorossa è immediata e si spinge, con la bomba di Martini, fino al nuovo massimo vantaggio: 38-24 al 15’. E’ il primo di una serie di botta e risposta, perché un ispiratissimo Pierich, in doppia cifra già all’intervallo, e Piazza, su assist di Fanti, scaldano finalmente le mani (4/15 dall’arco a metà gara, nonostante una selezione di tiri spesso di buona qualità), permettendo alla Leonis di risalire a -4 (44-40), pur pagando dazio a rimbalzo (24-13).

E’ il chiaro sintomo di una partita che può riaprirsi definitivamente da un momento all’altro, perché due bombe in successione identiche di Sims, dopo un 5-0 firmato Pullazi – Zanelli, riducono addirittura ad un solo possesso pieno (51-48) la differenza tra le due squadre. Un margine che si restringe ulteriormente quando Deloach segna col fallo (53-51 al 24’), ma la FCL si ritrova immediatamente, scoprendosi cinica e mortifera – canestri da tre di Raivio e Zanelli – nel punire gli errori avversari. In un attimo, infatti, complici anche un semigancio di un positivo Pullazi e un furto con canestro in contropiede ancora del play di casa, Legnano si ritrova a +11 e con le triple di Martini e Toscano aggiorna anche il massimo vantaggio: 72-57.

E’ un colpo del ko al quale, stavolta, la Leonis non trova la forza di reagire, scivolando in apertura di ultimo periodo anche fino al -22 (81-59) con i canestri di Raivio, che scrivono, di fatto, i titoli di coda con qualche minuto d’anticipo rispetto alla sirena finale. Una delle cinque triple di Sims vale il -11 (95-84), ma è troppo tardi per mettere in discussione la sedicesima vittoria stagionale degli Knights.