Leonis ancora in casa nel posticipo con Siena, Deloach: “Serve la stessa intensità per 40’”

Inedito posticipo al Lunedì per la Leonis, che prova a chiudere imbattuta il doppio turno casalingo in calendario. Reduce dall’incoraggiante successo su Biella, la squadra allenata da Andrea Turchetto riceve la visita della Mens Sana Siena, appaiata ai biancoblu a quota 16 ed in piena corsa per la salvezza diretta. Un dato che evidenzia appieno l’importanza della posta in palio, tenendo conto, a fini tanto tecnici quanto statistici, anche del 96-89 con cui al PalaSclavo un girone fa si imposero i biancoverdi, alla prima di Matteo Mecacci in panchina come capo allenatore.

Rispetto al match televisivo del 5 Novembre, però, atteggiamenti e assetti tattici delle due squadre sono cambiati in maniera sensibile: la Mens Sana, già costretta a rinunciare a Cappelletti e Simonovic (quest’ultimo quasi recuperato), ha optato per l’atletismo e la fisicità di Kyzlink in luogo dell’incostante Turner, mentre a Roma sono approdati, in rapida successione, Pierich, Cesana e Venuto. Innesti che hanno aumentato la pericolisità perimetrale e dato, soprattutto, maggior consistenza difensiva alla Leonis, che dovrà provare a limitare l’estro di Ebanks (22.2 di media col 58% da 2) e in generale la pericolosità di una squadra – vittoriosa in trasferta a Reggio Calabria e Agrigento – che tirò col 41% dall’arco nella gara d’andata.

Un concetto molto chiaro nell’analisi prepartita di Michael Deloach: “Siamo molto soddisfatti della vittoria contro Biella, arrivata contro una grande squadra grazie al nostro spirito di gruppo. Abbiamo combattuto insieme su ogni palla, aiutandoci l’un l’altro anche nei momenti di difficoltà. Adesso, però, ci aspetta un’altra partita altrettanto dura con Siena. Abbiamo gli stessi punti in classifica e sappiamo quanto possa essere importante per migliorare la nostra posizione e fiducia, ma dobbiamo soprattutto tenere a mente i 96 punti subiti nella partita d’andata, segno del loro alto potenziale offensivo,e mostrare la stessa intensità per tutto l’arco della gara”.

Dello stesso avviso Luca Di Chiara, allenatore in seconda della Leonis: “Siena è stata largamente in partita con una squadra forte come Scafati, per cui abbiamo la necessità, e anche la partita con Biella l’ha dimostrato, di dover rimanere concentrati mentalmente sulla partita per quaranta minuti. Solo così potremo nutrire chance di fare un risultato positivo, perchè soprattutto in questo momento il nostro rendimento difensivo è per noi di fondamentale importanza. Dovremo, ovviamente, far particolare attenzione a Ebanks, adeguandoci ad un roster diverso dall’andata, con l’inserimento di un giocatore atletico e funzionale sui due lati del campo come Kyzlink, ma vogliamo proseguire nel nostro buon momento, in una partita che riveste un notevole significato anche per la classifica.

Palla a due alle ore 20.30 con diretta su LNP Tv. I biglietti sono disponibili in prevendita presso il PalAvenali fino alle 20 di stasera, mentre domani saranno in vendita presso il Palazzetto dello Sport con i prezzi usuali: 15 Euro per ogni settore, compreso quello ospiti, ad eccezione della Tribuna Top (30 Euro).