Leonis con Agrigento per chiudere con un sorriso, Piazza: “Mi interessa solo la vittoria”

Ultima gara di stagione regolare per la Leonis Eurobasket, che vuole congedarsi con una vittoria dal pubblico amico. Al PalaTiziano arriva la Moncada Fortitudo Agrigento e un successo consegnerebbe la certezza della salvezza alla squadra di coach Andrea Turchetto, senza dover aspettare quello che accade sugli altri campi. All’atto conclusivo della prima fase di stagione, infatti, la Leonis arriva con due punti di vantaggio e la differenza canestri pari (-9; +9) rispetto alla Virtus Roma, nei cui confronti gode anche, al momento, di un miglior quoziente canestri globale. Un fattore che entrerebbe in gioco solo in caso di battuta d’arresto dei biancoblu e contestuale vittoria in quel di Latina dei concittadini, ma la Leonis vuole un successo che serva anche a chiudere il 2018 con un unico ko interno, quello maturato in volata contro Reggio Calabria. Di fronte, però, Alessandro Piazza e compagni avranno una squadra ancora in piena lotta per un posto nei playoff: Agrigento, infatti, condivide al momento la settima piazza a quota 28 punti, in compagnia di Rieti e Treviglio.

Nonostante il consistente ridimensionamento estivo, coinciso con una semirivoluzione che ha portato alle conferme dei soli Zugno ed Evangelisti, la Moncada è ancora una volta in gioco per quel posto tra le prime otto sempre conquistato nelle quattro stagioni precedenti di A2, quelle in cui a guidarla, in cabina di regia, c’era il grande ex di giornata Alessandro Piazza: “La matematica non ci garantisce ancora la salvezza, quindi andiamo ad affrontare una partita che conta, senza fare calcoli e pensando solo a vincere, per chiudere bene una stagione difficile e travagliata, dandole un finale dolce. Vogliamo fare del nostro meglio per regalare un sorriso ai nostri tifosi che ci hanno seguito fino a Rieti, è stata la prima volta in stagione ed è stato bello avere il loro calore anche in trasferta. L’unico risultato che mi interessa è la vittoria, ma ho grande rispetto per il lavoro che Agrigento continua a fare negli anni, con e senza di me, riconfermandosi sempre in lotta per i playoff pur non essendo facile: merito delle scelte compiute dalla società e dal lavoro di Franco Ciani. Ho lasciato tanti amici lì e mi fa piacere che facciano delle buone stagioni”.

Rispetto alla sconfitta di sette giorni fa a Rieti la Leonis recupera Giulio Casale, mentre sarà valutato fino a pochi minuti prima della palla a due David Brkic. L’esperta ala romagnola ha subito una fitta al ginocchio che gli ha impedito di rientrare in campo nel quarto decisivo del match del PalaSojourner e si è sottoposto, in settimana, ad una risonanza magnetica dall’esito negativo, che ha evidenziato solamente la presenza di un leggero edema. Svolto lavoro differenziato di concerto con lo staff medico, Brkic ha svolto con la squadra solo una breve parte dell’allenamento di ieri, ma sarà regolarmente tra i convocati in attesa di verificare quale possa essere il suo reale impiego nel corso della contesa.

All’andata finì 78-40 per la Leonis, che fece registrare, nella stessa partita, la miglior prestazione difensiva stagionale per punti subiti; nonché il maggior scarto inflitto ad un’avversaria nelle 59 partite disputate finora nel campionato di A2.

Palla a due alle ore 18 con diretta su LNP Tv, aggiornamenti live su www.eurobasketroma.it e i nostri canali Facebook e Twitter, arbitreranno l’incontro i signori Aronne di Viterbo, Caruso di Pavia, Chersicla di Oggiono (Lecco).