Giovanili: l’Under 15 sfiora l’impresa, l’Under 18 coglie le due vittorie che la mandano all’Interzona

Under 18 Ecc: Lido di Roma – Eurobasket 68-81 (10-15; 30-40; 57-59) 

Lido di Roma : Oddi 15, Ragusa 3, Giuliani 2, Alessandrini 10, Venturini 2, Pasquali ne, Munzi 5, Yusuf ne, Napolitano, Rocchi 15, Cianci 16. All. Picardi

Eurobasket : Bischetti 5, Torresani 10, Santini 3, Nannuzzi, Nunzi 7, Voinea 8, Sperduto 17, Paganucci 11, Lergetporer 2, Viscardi 1, Silvestri 8, De Lullo 9. All. Pilot

Arrivano sul campo di Lido di Roma i punti della matematica certezza: l’Eurobasket si migliora e può festeggiare l’accesso alla seconda fase del Campionato Under 18 d’Eccellenza, un risultato dal quale era stata estromessa proprio nello spareggio tra terze di dodici mesi fa al Pala Di Fiore. Un traguardo non banale per i ragazzi di Damiano Pilot, alla luce di un momento centrale della stagione – quattro sconfitte consecutive – che avevano seriamente rischiato di compromettere il primo obiettivo prefissato, ma che la squadra ha potuto ricominciare ad inseguire restando compatta e senza mai perdersi d’animo. Il lavoro tecnico e atletico, alla lunga, ha generato i risultati sperati e ora, verosimilmente come Lazio 5, Lorenzo De Lullo e compagni avranno dieci partite – il girone sarà composto da squadre toscane, marchigiane e abruzzesi oltre che HSC – per cullare il sogno che porta dritto alle Finali Nazionali di Montecatini ma che, soprattutto, costituirà un ulteriore percorso di crescita per un gruppo che ha mostrato grande tenacia e passione in questi mesi. A Ostia il successo è arrivato al termine di una gara condotta anche con vantaggi in doppia cifra, nonostante il nuovo infortunio alla schiena occorso a Gianluca Santini dopo neanche 5’ di gioco, prima del rientro dei padroni di casa, che l’Eurobasket ha saputo sventare, per mettere al sicuro il successo – qualificazione. In settimana ultimi due impegni, senza ansie di classifica, utili a migliorare ulteriormente condizione e meccanismi: si riparte domani in trasferta contro la Stella Azzurra, per chiudere giovedì sera al PalAvenali contro San Paolo Ostiense

Giovedì: Eurobasket – Tiber Roma 89-74 (27-19; 52-34; 70-56)

Eurobasket: Bischetti 4, Torresani 9, Nannuzzi 4, Mantovani 4, Nunzi 9, Voinea 9, Sperduto 19, Paganucci ne, Lergetporer 9, Viscardi 4, Silvestri 9, De Lullo 9. All. Pilot

Tiber: Ciaffi 2, Serra, Moschino 13, Del Prete 11, Corsi 13, Vitale 17, Sforza 15, Paragallo, Lo Parco 3. All. Polidori M.

Under 15 Ecc: Eurobasket Roma – Alfa Omega 79-88 dts (20-23; 44-37; 63-56; 73-73)

Eurobasket: Vagnini 4, De Liso n.e., Ortiz 27, Rama 5, Bernardini n.e., Marrone, Damiani 5, Telesca 30, Croce 6, Santoni, Roncacè, Sassaroli 2; Coach: Oppi, Ass.Coach: Argento

Alfa Omega: Scarfagna 2, Dorati 4, Vivandi, Stazzonelli 14, Rossetti 5, Manzo 24, De Simone A. 8, De Simone F., Lesdi 17, Minna 14, Postiglione, Matera; Coach: Tardiolo.

“Siamo stati eroici”. Un commento, quello di coach Stefano Oppi a fine gara, che non ha bisogno di ulteriori spiegazioni, al di là di una sconfitta maturata solo al supplementare. Nonostante la pesante assenza di Alecu, infatti, l’Eurobasket lotta senza timori al cospetto della quotata Alfa Omega, giocando alla pari per quaranta minuti e qualcosa in più, al termine di una partita ricca di capovolgimenti di fronte. I ragazzi del tandem Oppi – Argento inseguono, ma una volta prese le misure all’alternanza delle difese avversarie, trovano il modo di mettere il naso avanti, conducendo di sette lunghezze fino all’ultima pausa. Poi il break (0-11), complice qualche difficoltà contro una difesa a zona proposta ininterrottamente per tutto il secondo tempo e i molti falli sanzionati, che rischia di compromettere la sfida, ma sul -6 l’Eurobasket ha ancora la forza di rientrare, trovando a 20” dal termine la bomba del pareggio del top scorer Telesca. I due errori successivi, contro buone difese, da parte dell’Alfa Omega rinvieranno il verdetto al supplementare. Dove, dopo un inizio ancora equilibrato e ricco di canestri su entrambi i fronti, gli ospiti trovano l’allungo stavolta decisivo, nonostante la generosa e corretta difesa dei biancoblu.

Under 16 Ecc: Eurobasket -Frascati 61-51 (16-12; 32-23; 49-39) 

Eurobasket: Bischetti 2, Callarà 6, Colaiacomo 13, Mantovani 9, Mergè, Filiberti 1, Gaiola 3, Campanella 4, Pavone 8, Dore 2, Coderoni 10, Maggini 3. All. Pilot, Ass. Liguori

Frascati: Okereke 26, Nava 5, Valentini, Cardone 8, Maffini, De Luca, Valerio, Battistoni 4, Pace 4, Meloni, Mastracchio, Di Stefano 4. All. Giammò, ass. Valerio

Pronostico rispettato nell’ultimo turno della prima fase: l’Eurobasket coglie contro Frascati il tredicesimo successo stagionale e chiude, nel girone B, alle spalle dell’imbattuta HSC. Si apre un nuovo capitolo, ora, per i 2002, impegnati in un girone, con gare di andata e ritorno e due posti qualificazione, con Stella Azzurra, Alfa Omega e Lido di Roma. Da segnalare il debutto stagionale, dopo un infortunio al gomito, per Leonardo Mergè (nella foto).