E’ già futuro: l’intervista del presidente Buonamici oggi sul Corriere dello Sport

Non tutte le ciambelle riescono col buco e raffrontando gli obiettivi di inizio stagione con l’attuale classifica del girone Ovest di serie A2, è già tanto se la ciambella dell’Eurobasket non si sia bruciata. Accreditata come una delle favorite per la promozione in A, la compagine biancoblu ha reso al di sotto delle aspettative, scontrandosi con la dura realtà di un torneo difficile. Fa fatica a contenere la propria amarezza il Presidente Buonamici: lui più di tutti credeva in una squadra che, nei suoi progetti, avrebbe dovuto conquistare sia la Final Eight di coppa Italia, obiettivo non raggiunto, che l’accesso ai playoff, traguardo aritmeticamente ancora possibile, anche se bisogna fare i conti con un gruppetto di sei squadre che si frappongono fra la Leonis e l’ottavo posto. «Non siamo soddisfatti -esordisce il numero uno di Via dell’Arcadia -. E’ evidente che qualcosa non ha funzionato: problemi ce ne sono stati ma dopo l’ultima sconfitta ci siamo guardati in faccia cercando di ricompattarci, ora dobbiamo dimostrare sul campo di aver superato i problemi».

Domenica pomeriggio arriva Cagliari, non certo un’avversaria morbida visti i 5 successi esterni dei rossoblu. «Non ci sono partite semplici e quando non arrivano i risultati è facile che emergano dissidi, i ragazzi sono i primi che vorrebbero far bene. Una sconfitta con i sardi sarebbe deleteria, dobbiamo vincere per non sprofondare, ci sarà da lottare fino all’ultima giornata». FUTURO. Con una classifica così corta, una vittoria potrebbe cambiare il corso della stagione, senza considerare i possibili risvolti del caso Reggio Calabria (si parla di una fideiussione non corretta), una questione delicata che il Presidente si augura possa concludersi velocemente: «Non sono informato sui fatti, ci sono organi preposti che faranno bene il loro lavoro. Se qualcuno ha sbagliato è giusto che paghi, così come sarà corretto scusarsi e andare avanti in caso contrario. A prescindere dalla stretta attualità posso confermare che stiamo già lavorando per il futuro. Vogliamo lanciare il canale tematico del club, prima on line e poi sulla piattaforma televisiva; abbiamo una solida base di sponsor che potenzieremo ancora e arriverà un general manager in grado di vivere il club a360 gradi, coniugando le esigenze della prima squadra con lo sviluppo del settore giovanile. Stiamo costruendo un nuovo campo di allenamento e presto inaugureremo i nostri nuovi uffici. Dobbiamo essere pronti sotto ogni punto di vista per affrontare la serie A, che resta il nostro obiettivo a breve termine».