Coach Turchetto analizza la vittoria al fotofinish su Legnano

Prima di cominciare, mi scuso con il coach di Legnano, ho perso un attimo la lucidità e non sono andato a dargli la mano a fine partita, sono immagini che vedono tutti e tutti devono sapere: ho sbagliato ed è giusto che lo ammetta. Sulla partita, complimenti a Legnano che senza un giocatore importante ha fatto una partita molto precisa da un punto di vista tattico, avendo studiato durante la settimana per toglierci le nostre chiamate di post basso, ma penso che oggi abbiamo fatto qualcosa di importante, perchè è vero che a loro mancava Mosley, ma quando ti cambia un giocatore ci sono tanti altri fattori da considerare.  Abbiamo fatto una seconda parte di partita di livello, quanto a energia messa in campo, cambiando quintetti e assetto tattico. L’importante è provare a trovare sempre soluzioni nuove e spesso le si trovano anche nelle difficoltà, se dimostri di avere un’anima che ti permetta di andare oltre i limiti. Noi, come anche nell’ultima partita, la stiamo cercando e abbiamo visto che ce l’abbiamo, sapendo chi guardare ogni volta per trovarla“.